appuntamenti, informazioni e disponibilità: sniperarmeria@virgilio.it  -  3355733814

Vincenzo Aldo FORTUNATI

 
       

     Enzo (come lo chiamano tutti), nasce il 4 agosto 1958 a Casarano (LE), da padre sottufficiale dei CC. e madre insegnante di lettere, primo di tre figli. Trascorre l'infanzia prima a Torino poi a Verona dove il padre prestava servizio con la M.P. americana.
     I suoi primi passi li muove fra militari italiani ed americani e nasce, così, la sua inclinazione per le divise e le armi alimentata anche sin dai primi regali: giocattoli come pistole o fucili, soldatini ecc.
     All'età di 10 anni si stabilisce a Roma con la famiglia dove consegue la maturità scientifica con ottimi voti. Nel contempo il padre viene trasferito in Cina, Pechino, con l'ambasciata italiana e, suo malgrado, anche Enzo deve seguirlo con tutta la famiglia. E' un periodo di riflessione, durante il quale il suo spirito di avventura, di audacia, di indipendenza salta fuori. Nel 1976 viene rimpatriato in Italia a causa del violento terremoto abbatutosi in Cina. Frequenta l'Accademia Militare di Modena, ma dopo un breve periodo durissimo avverte che è più portato per la vita civile. Abbandona la carriera militare e si iscrive alla facoltà di architettura che frequenta con impegno fino alla laurea, che però non consegue perchè coinvolto da una compagnia teatrale ne accetta la vita errabonda ed il lavoro di team. E' un periodo stupendo perchè lavora anche con compagnie cinematografiche.
     La sua autonomia economica consolida il suo spirito di avventura e di libertà vivendo una vita movimentata che dopo qualche anno lo fa approdare nell'allora Fininvest, oggi Mediaset dove è inserito nella attività tecnico-operativa.
     Si sposa nel 1989 ma, dopo soli pochi anni il matrimonio naufraga anche se resta come motivo di novella energia una stupenda bambina, Alessia.
     Nel 1999 convola a nuove nozze con la sua compagna Rosetta da cui ha una figlia di nome Claudia.
     Collezionista di armi ex ordinanza e militaria in genere ma, il suo centro d'interesse è la pistola Mauser e tutto ciò che riguarda la Marina Italiana. 
     Riscontrata la mancanza di riferimenti certi, ha intrapreso una lunga ricerca di documenti in Italia e all'Estero i cui risultati lo hanno convinto a scrivere la monografia sulla pistola Mauser adottata dalla Regia Marina, sua prima esperienza nel settore: "La Mauser 1899 e la Regia Marina Italiana".
     Attualmente si profila un secondo lavoro in quanto ha in corso la ricerca di documentazione per seguire la storia delle pistole Beretta della Marina Italiana.
     Autore di molti articoli su varie riviste del settore quali: Diana Armi, Uniformi e Armi, Bollettini degli Armigeri del Piave ecc.

AVVERTENZA

      Tutti gli oggetti presenti nel sito, nessuno escluso, sono di proprietà del titolare del sito stesso e sono parte integrante della sua amplissima collezione privata; collezione sviluppatasi nel corso di anni di accurate e specifiche ricerche, che lo stesso intende riordinare per ragioni esclusivamente personali. Detti oggetti sono stati pubblicati al solo fine di studio, valutazione ed interscambio di cultura storica ed oplologica. Il contenuto di questo sito internet non vuole assolutamente costituire strumento di divulgazione di qualunque ideale politico, filosofico o propagandistico. Il titolare intende precisare che codesto sito è destinato esclusivamente allo scambio di oggetti fra amanti del collezionismo militare d’epoca. Tutti gli oggetti che potranno essere scambiati, ovvero ceduti, ad insindacabile ed unico giudizio e valutazione del titolare del sito stesso, verranno alienati nel pieno ed assoluto rispetto di tutte le norme che regolano la materia. Il sig. Vincenzo Aldo Fortunati dichiara, a tutti gli effetti della normativa vigente che, con la pubblicazione di tutti i citati beni, NON intende contravvenire alla normativa che regola il commercio di armi da fuoco e bianche, di cui è ben conscio e consapevole, e che egli non svolge per nessuna ragione l'attività di commercio. Lo stesso intende solamente riordinare parte della sua notevolissima collezione privata. Pertanto tutti gli eventuali scambi, cessioni, ovvero permute, verranno vagliate e valutate solo se proposte con oggetti di altrettanto valore e natura collezionistica - storica e culturale di unico ed esclusivo interesse del titolare del sito. E' ovvio rammentare e precisare che la cessione delle armi da fuoco e bianche dovrà avvenire esclusivamente di persona e fra soggetti regolarmente muniti di licenze di polizia in vigenza al momento della cessione, che dovranno sempre essere esibiti unitamente ad un ulteriore documento di riconoscimento da presentarsi solo al fine della certa identificazione del soggetto cessionario - ad. Esempio patente e Carta di Identità o patente di guida - il tutto, ovviamente, nel pieno ed assoluto rispetto di tutte le normative che regolano la materia. Nessun altra possibilità di acquisizione verrà concessa a soggetti non regolarmente titolati ovvero a coloro i quali non rispetteranno pedissequamente le disposizioni sopra citate.

Vincenzo Aldo Fortunati.